Tremosine: Cultura : L’Arturo dela scala tónda :

L’Arturo dela scala tónda

Se a Pieve si domanda di un personaggio, non c’è che l’Arturo, l’Arturo dela scala tónda. La sua casa, antica e modesta, conserva ancora la struttura, gli interni, le finestre e la scala esterna su cui egli amava sostare.

Arturo della scala tonda La scala è stranamente tónda, l’unica del genere in paese; a lui piaceva così tanto che cominciò a farsi identificare con quella più che col suo cognome. Per ricordarlo, a Pieve gli hanno dedicato anche la piazza e una lapide.

Arturo Cozzaglio (1862-1950) è senza dubbio il figlio più grande di questa terra così aspra. Compì le scuole elementari a Tremosine e il ginnasio inferiore a Brescia, poi continuò gli studi come autodidatta ed ottenne il diploma di geometra e l’abilitazione all’insegnamento delle scienze. Fu professore nel Liceo pareggiato di Desenzano dal 1898 al 1908 e poi tecnico progettista e costruttore, dedicandosi a studi fisico-matematici e geologici. Progettò la strada Porto-Pieve-Vesio, collaborò a vari giornali, pubblicò studi e ricerche sulle Memorie dell’Ateneo di Salò e sui Commentari dell’Ateneo di Brescia.
Associazione Pro-Loco - Piazza Marconi, 1 25010 Tremosine (Bs) - Lago di Garda - Tel 0365 953185 Fax 0365 918670 - P.I. 02091170981 info@infotremosine.it
UA-131907302-1